Viaggio nei Fori: torna lo spettacolo tra le rovine della Roma antica

Torna con la primavera “Viaggio nei Fori”, l’ormai irrinunciabile evento culturale della capitale curato da Piero Angela e Paco Lanciano con la storica collaborazione di Gaetano Capasso e con la Direzione Scientifica della Sovrintendenza Capitolina. Ad accompagnare i visitatori nel Viaggio nel Foro di Cesare saranno nuovamente le audioguide Orpheo con la loro innovativa tecnologia. Fino al 3 novembre 2019 sarà possibile immergersi nel Foro di Augusto e in quello di Cesare, assistendo a due spettacoli ben distinti, partendo dalle tecnologie a disposizione.

passerella viaggio nel foro di cesareEntrambe le esperienze muovono i propri passi dai frammenti di quelle che una volta erano le vestigia della Roma Repubblicana prima e imperiale poi.  L’inconfondibile voce di Piero Angela accompagnerà le proiezioni sui reperti che ricostruiscono l’aspetto originario di quei luoghi intrisi di Storia. Un’emozione unica e formativa passata al vaglio di un attento comitato scientifico. Grazie ad appositi sistemi audio con cuffie gli spettatori assistono a uno spettacolo di effetti speciali e musiche, raccontato in 8 lingue.

Viaggio nel Foro di Cesare: avvio automatico Orpheo

In questo spettacolo itinerante, si parte dalla Colonna Traiana e, camminando su una passerella, si giunge sino al Foro di Cesare e infine alla Curia Romana. Il racconto parte con la storia più recente degli scavi in occasione della realizzazione di Fori Imperiali in epoca fascista. Un’impresa titanica di scavo e fortemente ideologica. Così si arriva a parlare dei grandi fasti della Roma Antica, con  il Tempio di Venere voluto da Giulio Cesare e a vivere, anche se solo virtualmente, l’emozione di passeggiare tra le vie dell’Urbe.  La vita quotidiana nel foro tra negozi e abitanti, le espropriazioni per la sua costruzione e l’edificazione della Curia. Ma non secondariamente, sarà un’occasione per fare una conoscenza ancora più approfondita di Cesare, uno dei personaggi più emblematici della storia, idolatrato da molti, ma temuto e odiato da altrettanti altri.

viaggio nel foro di cesare proiezioneQuesta passeggiata esperienziale nella storia di Roma e del grande Cesare sarà immersiva nel vero senso della parola, grazie alle Mikro LX di Orpheo e all’innovativa sistema di avvio automatico. Alcuni mini ripetitori a radiofrequenze disseminati lungo il percorso e coordinati tra loro dal driver Orpheo avviano la riproduzione sui dispositivi dati in dotazione ai visitatori. In questo modo i contenuti audio si attivano automaticamente, in perfetta sincronizzazione con la proiezione video, sollevando gli spettatori dall’esigenza di selezionare ogni volta la traccia corrispondente. E non solo: se il Viaggio nei Fori è uno degli appuntamenti culturali più gettonati per italiani e stranieri, la tecnologia Orpheo offre la possibilità di avviare contemporaneamente le otto diverse lingue a disposizione per il percorso: italiano, inglese, francese, russo, spagnolo, tedesco, cinese e giapponese. Infatti l’ampiezza dei raggi dei mini ripetitori è modulabile e permette di isolare le diverse zone del percorso senza dover ricorrere ad altoparlanti che disturberebbero la visita altrui. Questa tecnologia Orpheo ha riscosso molto successo già nell’edizione precedente dei Fori e ha inoltre reso ancor più immersiva la fruizione del Palazzo del Quirinale, della Divina Bellezza a Siena, delle mostre Magister Giotto e Casanova Experience a Venezia e del Museo Federico II Stupor Mundi a Jesi. L’avvio automatico rientra anche nel nostro progetto sull’accessibilità che anche il programma Rai Tutta Salute ha ripreso nelle scorse edizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *