app Orpheo

App Orpheo: l’arte a portata di smartphone

È vero: Orpheo racconta siti archeologici e capolavori del passato, ma è sempre al passo con i tempi. Oltre alle audioguide Mikro LX e alle videoguide NOVA, l’azienda realizza infatti delle app Orpheo su misura per musei e luoghi culturali.

L’applicazione standard, ideata e prodotta del tutto in-house, assicura una tecnologia base già testata con successo nei siti culturali più importanti. Orpheo sa bene cosa significa visitare un museo e per questo le app rispettano pienamente le necessità e le modalità di fruizione di un sito da parte del visitatore.

La realizzazione dei contenuti multimediali caricati sul software base vengono realizzati interamente in accordo con il committente e per questo le app Orpheo sono una garanzia di qualità non solo tecnologica, ma anche culturale. Le funzionalità e le interfacce del prodotto sono interamente personalizzabili: possono essere inserite immagini, contenuti audio e video e caricare contenuti in diverse lingue.

Le app Orpheo sono “user friendly”. Il committente è senz’altro importante, ma parlando di contenuti scaricabili, i bisogni dei visitatori vanno messi in primo piano. Per questo i software di Orpheo sono intuitivi grazie alle numerose icone, snelli nella navigazione e nel download.
Le app sono scaricabili sia da Android che da iOS e i contenuti fruibili anche offline. I framework di Orpheo hanno a disposizione una funzionalità di mapping del percorso con le tracce segnalate e attivabili automaticamente al passaggio dello smartphone.

app Orpheo

L’avvio automatico rientra nel progetto di Orpheo “Arte per tutti” che promuove l’accessibilità nei siti culturali e, per questa stessa ragione, le app hanno la possibilità di caricare percorsi ad hoc per le persone con disabilità. E se l’arte deve essere per tutti, anche i più piccoli hanno diritto di divertirsi e i software Orpheo prevedono la funzione “giochi” per far imparare ai bambini, divertendosi, i contenuti della visita.

Per essere del tutto a passo con i tempi, le app Orpheo non possono che tenere in considerazione la comunicazione social e per questo assicurano la possibilità, per i committenti, di interagire con gli utenti. Attraverso un like o un commento, è possibile infatti capire meglio quali sono i gusti e le necessità dei propri visitatori.

Scoprite le nostre app già in funzione presso il MUSA di Napoli, la GAM di Palermo, il Parco di Mouton Village, il vulcano della Fornaie e Oise and Its Canals in Francia.

videoguida LIS

Orpheo nel “segno” del progresso con la videoguida LIS

La videoguida LIS è uno dei progetti di punta del programma “Arte per tutti” di Orpheo che include, tra i numerosi servizi, anche l’avvio automatico per le audioguide.

Orpheo ha sempre presente le difficoltà pratiche degli ipoudenti e per questo fornisce cavi ad induzione che collegano i suoi dispositivi agli apparecchi acustici. L’azienda ha però fatto di più realizzando, presso la GAM di Palermo e Palazzo Braschi di Roma, due significativi progetti che puntano a rendere la visita culturale pienamente godibile e soddisfacente anche per i non udenti. Nel corso della creazione dei lavori, Orpheo si è affidata interamente ad esperti del settore che hanno seguito la realizzazione della videoguida LIS per renderla del tutto efficace.

Come si realizza una videoguida LIS?

In entrambi i casi, la scelta del percorso e gli argomenti da trattare sono stati decisi dalla struttura museale; nel caso della GAM di Palermo è stata Civita Sicilia. Successivamente i contenuti sono stati tradotti nel linguaggio dei segni. La LIS è un argomento poco conosciuto e infatti non molti sanno che si tratta di una lingua vera e propria. Non solo: non esiste una versione ufficiale valida a livello nazionale, per questo è ancor più necessario consultare degli esperti. Orpheo è stata affiancata dall’Associazione Kiasso per la quale delle guide professioniste sorde hanno tradotto i testi dall’italiano nel linguaggio dei segni e dall’ICOM.

La fase di registrazione è altrettanto delicata ed è quindi necessario essere a conoscenza di alcune direttive specifiche. Orpheo si è quindi rivolta ad una protagonista realmente sorda, Cecilia Ruggeri, resa il più possibile neutrale nell’aspetto e ha poi testato l’efficacia dell’ audioguida sui visitatori. Nel caso di “Segni d’Arte” alla GAM di Palermo, il team ha contato sull’aiuto di un non udente palermitano. Non si è trattato di una scelta campanilistica, ma di una vera necessità comunicativa. La LIS infatti, non solo non ha una versione nazionale ufficiale, ma risente della varietà dei dialetti italiani.

Il programma “Arte per tutti” ha un’ambizione ben chiara: rendere i musei universalmente accessibili. Per questo Orpheo è andata in contro tendenza, creando dei dispositivi per i non udenti, utilizzabili anche dagli udenti. La videoguida LIS, grazie alla presenza di sottotitoli (nuovamente tradotti dal LIS all’italiano e utili anche per le persone sorde che non conoscono il linguaggio dei segni) e completata da un accompagnamento musicale, è soprattutto un simbolo di integrazione che permette a udenti e non udenti di godere dello stesso dispositivo e l’atto di mecenatismo di Orpheo presso la GAM di Palermo rappresenta l’impegno dell’azienda in questa direzione.

 

workshop

Arte per Tutti: il video in LIS “Segni d’Arte”

 

Nell’ambito del nostro Programma dedicato all’accessibilità museale “Arte per Tutti”, noi di Orpheo abbiamo realizzato, attraverso un’opera di mecenatismo, il percorso “Segni d’Arteun video nella Lingua dei Segni Italiana disponibile per i visitatori all’interno della Galleria d’Arte Moderna di Palermo.

Il video è stato prodotto in collaborazione con la GAM, uno tra i musei italiani più sensibili e all’avanguardia in tema di accessibilità, con l’Associazione Kiasso, tra le più importanti in Italia per l’organizzazione di visite culturali in LIS, e con due professioniste dell’Istituto Statale per Sordi, la prima scuola per persone sorde in Italia.

Orpheo è orgogliosa di poter aggiungere questo importante tassello al programma “Arte per Tutti”, sperando che sia la prima di tante iniziative per rendere finalmente il nostro patrimonio artistico accessibile a tutti.

Scopri tutti i segreti di come nasce una videoguida in LIS Orpheo.

Guarda un estratto del Video in Lis realizzato per la GAM di Palermo